• mail

11/07/2014, 09:51

Di nuovo a Parigi

Le sfilate di Haute Couture

Ed eccoci di nuovo a Parigi! Terminate le sfilate di Pret à porter per la prossima primavera estate 2015 e prima dell’inizio di quelle invernali che si terranno il prossimo settembre, una parentesi importante: i cinque giorni di sfilate “Haute Couture”.
Subito da notare il debutto della collezione Crociera di Miu Miu. Oltre cento illustrissimi invitati sono intervenuti al Palais d’Iena per assistere al defilé, aperto dalla cantante Josephine Oniyama.
Il tema conduttore: gli anni Sessanta e Settanta, belli i tessuti con stampe psichedeliche, i foulard di chiffon annodati sul collo, nonché una riedizione dei pantaloni a zampa d’elefante. Collezione molto apprezzata dai compratori, la Cruiser Miu Miu. Sarà consegnata nei negozi prima di Natale, proprio per quelle persone che stanche del freddo invernale, potranno permettersi una Crociera nei caldi mari del Sud. Dopo la sfilata una grande festa innaffiata da cocktail di champagne; gli ospiti, eccellenti come sempre: Uma Thurman, Maya Hawke e Stacy Martin, le donne più ammirate.
Anche l’alta moda di Donatella Versace ha puntato i riflettori sugli anni ’50, facendo sfilare abiti a disegni asimmetrici con lo strascico.  Sopra: cappotti con frange di vernice. Ospite d’onore, seduta in prima fila Jennifer Lopez, molto amica di Donatella, che indossava una creazione Versace molto sexy con due spacchi mozzafiato, come lei, e poche altre, si possono permettere.
Molto ammirata la collezione di alta gioielleria presentata dalla Maison Bulgari. Il suo titolo: “Musa”. Per ciascuna delle nove muse dell’arte è stato creato un gioiello ad hoc. La grande maestria di Bulgari si è espressa negli smeraldi, nei rubini abbinati a zaffiri, ma soprattutto nei topazi blu. Alla serata di presentazione, ospite d’onore la testimonial della Maison, Carla Bruni.
Giorgio Armani, che tra qualche giorno compirà i suoi meravigliosi ottant’anni, ha fatto sfilare in passerella modelle con le gambe scoperte. Il grande stilista ha voluto essere “provocante” presentando il corto nell’alta moda per, dice lui, raccogliere il desiderio della donna che vuole essere allo stesso tempo molto elegante ma anche sexy. Short ampi e gonne corte indossati sotto a capi molto importanti con cristalli e frange, molti jacquard. “Capi tutti costruiti artigianalmente”, perché, Armani finisce così il suo discorso: “Ricordiamoci che è sempre Haute Couture”.

Armando Bonato
Armani con le modelle
Jennifer Lopez
Un modello Chanel

Categorie