• Home Page
  • »
  • Le novità della Fashion Week milanese
  • mail

24/09/2014, 12:21

Le novità della Fashion Week milanese

Milano. Dalle passerelle ai negozi, buoni segnali di ripresa

Angelo Bratis, stilista greco di Atene, si è rivelato una nuova promessa della moda.  Giorgio Armani, che come tutte le stagioni, ormai, decide di puntare su un nuovo emergente ospitandolo e facendolo sfilare nel suo teatro di Via Bergognone, per questa stagione ha scelto lui. Bratis ha fatto uscire in passerella abiti che andavano dal giallo e bianco, passando dal rosa e beige, belli gli inserti geometrici. Come tributo al grande maestro, alla fine della sua sfilata, Angelo Bratis è uscito con gran cartello nel quale capeggiava la scritta “grazie Giorgio”.      
Facciamo una scappata in centro per vedere le nuove aperture di negozi, che stando alle previsioni, fanno sperare in una futura ripresa del settore. Passiamo subito in Galleria Vittorio Emanuele. Nel famoso e antico ottagono vediamo il nuovo negozio aperto da pochi giorni di Versace. Questo stupendo spazio è stato realizzato con il contributo dell’architetto Jamie Fobert e in collaborazione con la Sovraintendenza alle Belle Arti. Donatella Versace, con questa apertura parteciperà al restauro del monumento milanese.
Ci spostiamo in via Manzoni per ammirare il nuovo negozio di Seventy. Nella sua vetrina si vede un capo, della stessa maison, realizzato da Chiara Cappellini. Capo che sarà venduto all’asta e il cui ricavato verrà devoluto al CAF (associazione per la protezione di abusi su minori, ndr.)
Ultima tappa: il negozio di Cruciani per vedere l’ultima sua proposta. I braccialetti chiamati “Luxury pop”, realizzati in edizione limitata da Mauro Perucchetti.
E il giro continua…

Armando Bonato
Passerella di Angelo Bratis
Negozio Versace Galleria
Cruciani "luxury pop"

Categorie