• mail

01/10/2014, 11:51

Gli anni degli "hippie"

Parigi. In passerella sfila la voglia di anni '70

All’epoca si diceva: “Il corpo è mio e me lo gestisco io”. E l’abbigliamento seguiva quel motto; i pantaloni a zampa d’elefante, i grandi rever, i capelli lunghi… E’ la grande ruota che gira ancora. Una certa nostalgia che riporta a quegli anni, è ciò che abbiamo ritrovato nelle sfilate per la primavera- estate 2015, prima a Milano e subito dopo a Parigi. Sicuramente questa tendenza andrà avanti ancora un po’ e magari rivedremo le donne con la testa cotonata, dagli atteggiamenti anticonformisti, ma che non lasciano nemmeno per un secondo lo smartphone, e seguono tutti i social network. Per chi non ha vissuto quegli anni, sarà decisamente una nuova emozione.
Ecco che sulle passerelle di Parigi riviviamo quell’atmosfera ’70 soprattutto da Chloé. La disegnatrice della collezione, Claire Wright Keller, propone un bellissimo sandalo da schiava indossato con abiti di pizzo e capi da sera in chiffon. Completa il tutto con belle sahariane in cotone comodissime per chi viaggia molto.
C’è un nuovo stilista che si è fatto notare a Parigi, è Maxime Simoens. Talmente interessante che è stato acquisito dalla prestigiosa casa LVMH. Simoens predilige il nero nelle sue proposte; inventa abiti dalle forme pulite sia corti che lunghi, con lievi interventi di colore a spezzare il “suo nero”.
Sempre brava la stilista Isabel Marant, le cui scarpe hanno segnato un’epoca. Ha presentato giacche di cotone grezzo con frange, anch'esse tipiche ‘70 e bellissime gonne austere. I sandali estivi di cuoio, in perfetto stile greco, andranno a ruba la prossima stagione.

Chissà, forse ci ritroveremo ancora tutti a Woodstock!

Armando Bonato
Chloé P.E. 2015
Isabel Marant

Categorie