• mail

20/11/2015, 11:06

Il mito Converse continua

U.S.A. La mutazione delle famose sneaker di Chuck

Chuck Taylor, famoso giocatore di basket, agli inizi del novecento non avrebbe certo mai immaginato che le scarpe da lui pensate e create sarebbero diventate un mito di decennio dopo decennio per le giovani generazioni che continuano a indossarle come simbolo di anticonformismo, oppure anche per i meno giovani per sentirsi un po’ dandy o alternativi.
Oggi la Converse lancia i due famosi modelli, Chuck Taylor e Rubber in versione tutta di gomma, un’idea evolutiva e decisamente più adatta all’autunno inverno rispetto a quella classica in canvas. I colori sono rosso, giallo, nero, blu e bianco sia per la Rubber che per il modello stivaletto con il gambale imbottito. 
Quando nel 1923 Chuck Taylor aveva creato questo modello per migliorare le sue prestazioni in partita, oltre che diventare famoso come campione di basket diventò altrettanto famoso come ambasciatore del marchio Converse di Boston, viaggiando per tutti gli Stati Uniti con l’intento di trasmettere ai giovani l’amore per il gioco, senza sapere che quello per le scarpe da lui create sarebbe stato ancora più grande.
Oggi il marchio Converse, che è controllato dalla Nike, viene venduto in quasi tutto il mondo. Non solo, la fidelizzazione per questo marchio ha fatto sì che, a Milano, è stata creata la “Converse Rubber Tracks”, una piattaforma che permette a giovani musicisti l’opportunità di registrare la loro musica in uno studio professionale gratuitamente.
Il mito Converse continua.

Armando Bonato
All Star Rubber
Stivaletto Chuck Taylor

Categorie