• Home Page
  • »
  • FIFA 19, come creare il proprio team
  • mail

15/10/2018, 16:57

FIFA 19, come creare il proprio team

Gli appassionati di calcio, appassionati di gaming, non aspettavano altro: è finalmente uscito FIFA 19. Da anni, il gioco di EA Sports ha praticamente soppiantato la concorrenza, battendo sonoramente PES, che deve accontentarsi soltanto delle briciole e dei veri appassionati. Ogni anno il gioco presenta tante novità, ma il clou è rappresentato sempre dalle partite online, in particolar modo l’Ultimate Team, che accoglie proseliti ogni anno. Come costruire la squadra migliore?

Alla ricerca dei calciatori ‘oro’. Come creare la squadra ideale

I gamers vanno alla ricerca dei migliori componenti per il loro team, per formare una squadra che possa permettere loro di battere i rivali. Ed è per questo che i più attenzionati sono icalciatori ‘oro’. Ovviamente, quando si crea una squadra, è fondamentale il fattore ‘chimica’, cioè calciatori che si conoscano. Per avere un fattore alto, l’idea principale della maggior parte degli utenti è quella di creare la squadra di un campionato.

In quest’ambito, secondo quanto emerge dalle statistiche su Fifa 19 raccolte da Bwin, la scelta migliore ricade sulla Premier League, che vanta 347 giocatori oro, mentre segue la Liga che ha meno calciatori di questo tipo (322) ma, sui 15 over 90 (per quanto riguarda il rating totale), ben 8 sono presenti sul suolo spagnolo.

Dietro troviamo l’Italia, con 263 calciatori oro, di cui 95 con un valore superiore a 80. In Italia c’è soltanto un giocatore con un valore maggiore di 90: si tratta, ovviamente, di Cristiano Ronaldo, acquistato dalla Juventus in estate.

 

 

Futties, i premi ‘Oscar’ di Fifa Ultimate Team

Ovviamente non è sempre corretto acquistare calciatori che hanno un potenziale molto alto ma mal si sposano con la nostra squadra. È risaputo che un giocatore con un valore più basso di un altro potrebbe comportarsi meglio in base alle caratteristiche che servono al team. Fifa Ultimate Team dà dei premi molto simili agli Oscar, che vengono denominati FUTTIES, in cui possiamo vedere i player che eccellono in determinate qualità. Tra questi, ad esempio, c’è Nathan Aké, calciatore di proprietà del Chelsea che quest’anno è in prestito al Bornemouth. Nonostante un valore complessivo che non arriva a 80 (solo 79), l’olandese è uno dei migliori per quanto riguarda accelerazione, forza e tackle. Un’opzione che potrebbe costare di meno ma dal sicuro rendimento per l’attacco è, invece, Memphis Depay, che è stato nominato per via delle sue skill molto elevate in velocità e controllo di palla.

L’importanza della buona alchimia nella tua squadra

Come creare, dunque, una squadra con una buona alchimia? Si potrebbe puntare su un’ossatura di un campionato, ad esempio di Premier League, per avere una buona intesa e grande vastità di scelta, puntellata da qualche giocatore importante proveniente da un altro campionato, come la Serie A o la Liga.

I giocatori sopravvalutati

Talvolta, per creare una squadra di grande potenziale, è possibile anche sfruttare qualche valore non propriamente corretto fornito dal gioco. Ci sono, infatti, dei calciatori che non sembrano valere nella realtà il rating che Fifa ha dato loro. In porta, ad esempio, ci sono 3 estremi difensori con un potenziale di 83, che potrebbe sembrare un po’ spropositato: Adàn dell’Atletico Madrid, Fahrmann dello Schalke e il nostro Viviano, in forza allo Sporting Lisbona. Negli altri ruoli, spicca l’ex centrocampista dell’Inter Gary Medel, ora calciatore del Besiktas, con 81, mentre in attacco uno dei maggiori calciatori ‘overrated’ è Wilfried Zaha, del Crystal Palace, con un valore di 82.

Categorie