Nicoletta e Barbara Lebole presentano i loro bijoux

E' ispirata al vino

pubblicato il 12/03/2013 in Accessori Donna
Condividi su:

Una bottiglia di champagne o spumante ricorda sempre un momento felice. In piu', la capsula puo' essere disegnata con tutto quello che si vuole, quindi colori, storie e cosi' via''. Ecco i motivi che hanno portato Nicoletta e Barbara Lebole, rispettivamente figlia e nipote di quel Mario Lebole creatore del famoso marchio d'abbigliamento negli anni '60, a 'pescare' dal mondo vitivinicolo, utilizzando le capsule che chiudono i vini frizzanti nelle loro creazioni di bijoux esclusivi proposti con il marchio Lebole Goielli. In particolare la linea Vendenge (vendemmia in francese) utilizza capsule di champagne originali da collezione comprate dalle stiliste che vantano un particolare amore per l'arte e l'antichita' (Nicoletta e' antiquaria e presidente del Comitato tecnico della Fiera Antiquaria di Arezzo). Nella linea 'Cuvee grand tour' nelle capsule sono invece rappresentate sei citta' italiane in ricordo di quel viaggio che i giovani aristocratici intraprendevano nel '700 per scopi culturali. C'e' poi la linea Cuvee d'amour con le immagini dell'amore in oro e argento e la linea 'Cuvee e fleur' lanciata per l'estate con le immagini dei fiori e delle farfalle e materiali giovani come alluminio e feltro. In queste ultime linee estive, inoltre, la capsula e' proposta sia nella versione classica 'gonfiata' che in quella piatta. 

TI PIACE LA MODA?
SCRIVI ANCHE TU

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Non sei ancora registrato?