Come cambiano le abitudini d'acquisto con il Covid-19?

pubblicato il 01/05/2020 in Abbigliamento Donna
Condividi su:

Sin dall’inizio dei primi contagi anche il mondo della moda è stato travolto dalla pandemia Covid-19 e dalle sue innumerevoli conseguenze: sia in Italia che in molti altri paesi del mondo, i negozi sono stati costretti a tenere abbassate le loro saracinesche.Sono state cancellate o posticipate le sfilate delle nuove collezioni di moda. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo sta modificando e rivoluzionando il nostro stile di vita, le nostre abitudini e le nostre attività giornaliere.

Lo shopping online

Se la pandemia ha costretto tantissimi commercianti alla chiusura dei negozi, dobbiamo però ringraziare lo shopping online che in questi giorni ci ha tenuto davvero molta compagnia. Non stiamo sicuramente parlando di un bene "fondamentale", ma ritagliarsi un piccolo spazio per sé e regalarsi qualcosa che ci piace ha sicuramente aiutato a mantenere su il morale.Quasi tutti i grandi marchi di moda si sono adattati a questa nuova realtà, garantendo il servizio di spedizione online. Quindi via allo shopping: andiamo a caccia di accessori come borse, marsupi o orecchini, oppure dedichiamo la nostra attenzione a capi per l’uso domestico, come l’abbigliamento sportivo, visto che resteremo ancora a casa per un po'. C'è però una categoria di donne che potremmo chiamare le "sognatrici", che cominciano a organizzarsi per gli outfit delle future uscite acquistando i capi più gettonati della primavera come le tute eleganti, ad esempio; queste rappresentano un ottimo compromesso tra comodità e raffinatezza e sono anche semplicissime da abbinare ad accessori e scarpe.D’altra parte, diciamoci la verità, nell’armadio di ogni donna non ci sono mai abbastanza scarpe, borse o vestiti da indossare.

Lo shopping terapeutico

Lo shopping sta alla donna come il calcio sta agli uomini, infatti fare acquisti per la maggior parte della popolazione femminile risulta essere un vero e proprio rimedio contro il malumore. Ma fare shopping è veramente terapeutico, o questa è solo una leggenda metropolitana per fa sentire le donne meno in colpa?

Secondo un recente studio, svolto a Taiwan e in Australia, sembrerebbe che lo shopping provochi dei benefici che vanno oltre il semplice buonumore, per l’appunto riduce l’ansia e lo stress, aumenta l’autostima apportando così dei benefici a livello psicofisico e fa dimagrire. In poche parole, poter acquistare ciò che bramiamo sembra essere una pura forma di divertimento e un ottimo alleato contro lo stress e la solitudine. Vi sarà sicuramente capitato di comprare un vestito, delle scarpe o un nuovo paio di jeans ed esservi sentite come elettrizzate all’idea di indossarli il prima possibile, per sfoggiarli e sentirvi più sicure di voi stesse e pronte ad affrontare qualsiasi situazione.Inoltre, per riuscire a beneficiare degli effetti positivi dello shopping, non servono cifre esorbitanti, basta semplicemente riuscire a soddisfare quei piccoli desideri poco dispendiosi, così da non lenire il nostro conto in banca.

TI PIACE LA MODA?
SCRIVI ANCHE TU

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Non sei ancora registrato?